E’ stata un po’ dura arrivarci, ma ci siamo arrivati. Ormai a tarda sera, con le tenebre, ma ne è valsa la pena. Da Tarragona siamo ritornati verso nord per qualche chilometro lasciando la macchina subito prima del camping Las Palmeras. Breve tratto a piedi lungo la costa carichi come dei muli e poi attraversamento della foresta alla  luce dei cellulari.

Di notte si condivide la spiaggia con altri bivacchi. Poca gente a dir la verità. Che merita però la visita di una ronda di polizia verso le 12.

Al mattino l’acqua è stupenda, trasparente, coi pesci che ti sguazzano tra le gambe. Nuotare è fantastico. A mezzogiorno, col sole a picco, bisogna arrampicarsi nella foresta per trovare un po’ d’ombra. Ma anche questo ha il suo fascino perché si domina la baia.

Per il resto… spiaggia di nudisti di tutte le età. Ecco perchè alle 13, quando mi sono infilato la maglietta per non ustionarmi, figuravo  indubbiamente come il più originale di tutta la spiaggia.

Annunci